• ACCUSA DELLA SANTA SEDE

    Onu: una "libertà religiosa" che aggredisce le religioni

    Un documento sulla libertà religiosa che aggredisce la libertà religiosa. È questo il giudizio senz’appello che la Santa Sede pronuncia di fronte al rapporto annuale, ufficialmente identificato con la sigla A/HRC/43/48, che è stato presentato alla 43esima sessione del Consiglio per i diritti umani dell’Onu.

    • PERSECUZIONE

    Pakistan: un altro giovane cristiano picchiato a morte

    Saleem Masih, ragazzo cristiano di 22 anni, è l'ultima (in ordine di tempo) vittima del terrore religioso in Pakistan. Prelevato dal campo in cui lavorava, mentre si stava lavando, accusato di inquinare l'acqua perché "sporco cristiano" è stato ucciso a bastonate da aggressori musulmani. Tanti sono gli episodi simili, raramente si ottiene giustizia.

    • COMUNITÀ MINACCIATA

    Nigeria, una protesta di preghiera dei cristiani

    Il Mercoledì delle Ceneri in Nigeria molti cattolici hanno partecipato alle funzioni religiose in lutto per le continue violenze subite. Nelle regioni centrali sono i Fulani, nel Nordest è ancora Boko Haram a razziare intere città e mietere vittime. I vescovi indicono la "protesta di preghiera contro le continue uccisioni e l'insicurezza del Paese"

    • LEGGE SULLA CITTADINANZA

    Indù contro musulmani, sanguinose tensioni religiose in India

    Delhi, nei quartieri a maggioranza musulmana scoppia la guerriglia. Le manifestazioni dei musulmani contro la nuova legge sulla cittadinanza sono state infatti accolte da violente contro-manifestazioni dei nazionalisti indù. Dopo quattro giorni, il bilancio è molto pesante: 27 morti. I fragili equilibri religiosi dell'India sono a rischio

    • L'ISLAM DI MACRON

    Francia, inizio ambiguo del dialogo fra Stato e islam

    Il presidente Macron vuole un "islam di Francia". All'appello sono seguite azioni concrete e l'anno scorso era nata l'Amif, la nuova associazione per l'islam in Francia. Ma chi controlla questa associazione? Secondo un'interrogazione parlamentare l'Amif sarebbe pericolosamente vicina ai Fratelli Musulmani, anche se i suoi promotori negano.

    English Español
    • DOPO FRANCO TOCCA AI RELIGIOSI

    Attacco alla Chiesa: in Spagna cacceranno i Benedettini

    I social-comunisti spagnoli hanno iniziato la loro vendetta: vogliono a tutti costi espellere i monaci benedettini dall'abbazia della Santa Croce della Valle dei caduti della guerra civile. Durante l'esumazione della salma di Franco furono gli unici ad opporsi. Si profila una lunga battaglia legale, ma l'accordo bilaterale siglato con la Santa Sede mette la Chiesa nella posizione di essere l'ago della bilancia. E già Sanchez e Iglesias hanno iniziato a minacciare la Chiesa. 

    Español
    • IL CASO GRAHAM

    Tolleranza inglese: bandisce il pastore sgradito agli Lgbt

    Lgbt inglesi scatenati: impediscono la visita del reverendo americano Franklin Graham, uno dei più noti e seguiti pastori evangelici degli Stati Uniti. Il motivo? "È omofobo e islamofobo". Gli stadi annullano la disponibilità e la lobby gay sta facendo pressioni per negargli il visto. Ma così è il messaggio cristiano che viene censurato.

    • SENTENZA CONTRO HUMA

    Pakistan, per i giudici violentare le ragazze cristiane è ok

    Scandalosa sentenza dell'Alta Corte del Sindh contro la 14enne cattolica Huma Younus, rapita, violentata e costretta a sposare un uomo musulmano: il matrimonio è valido secondo la sharia perché Huma ha già avuto il ciclo mestruale. È la dimostrazione che le leggi pakistane, che vietano il matrimonio con minorenni, sono solo una facciata per garantirsi gli aiuti economici occidentali, Unione Europea in testa. La sentenza suona come una condanna per le migliaia di ragazze cristiane che subiscono la stessa sorte, conversioni forzate perpetrate attraverso rapimenti e violenze sessuali.

    English Español
    • INTERVISTA: JOSEPH FIDELIS

    Il prete che non abbandona i fedeli di Maiduguri, nel mirino del jihad

    Joseph Fidelis, giovane sacerdote nigeriano, vive il suo ministero a Maiduguri nel nord della Nigeria, la regione ancora sottoposta agli attacchi dei jihadisti. Quando nel 2014, di fronte alla gravità della situazione, la Conferenza episcopale nigeriana offrì la possibilità ai sacerdoti di abbandonare momentaneamente i propri fedeli, padre Joseph Fidelis rifiutò. "Resterò qui, a Maiduguri, nel cuore della crisi. Tra le minacce e i pericoli è proprio qui che possiamo portare Cristo e il Suo messaggio!"

    • PAKISTAN

    Huma, la cristiana rapita, ottiene almeno un processo

    Huma Younus, ragazza cattolica pachistana rapita il 10 ottobre scorso, per essere convertita a forza all'islam e sposata dal rapitore, è stata a suo modo "fortunata". Almeno viene intentato un processo per la sua causa. I genitori, grazie all'aiuto dell'avvocatessa Tabassum Yousaf e di Aiuto alla Chiesa che Soffre, sono determinati a chiedere giustizia.

    • WORLD WATCH LIST 2020

    Cristiani perseguitati. Islam, sempre il maggior carnefice

    World Watch List 2020, la lista dei Paesi in cui i cristiani vengono perseguitati. Il peggior Stato in cui un cristiano può vivere è sempre la Corea del Nord comunista. Ma, nel mondo, il maggior persecutore del cristianesimo resta l'islam. Lo è in 23 dei 34 stati in cui la persecuzione è  “molto alta” e in 4 dei 5 in cui la persecuzione è “alta”.

    • L’INTERVISTA A ZEN

    «Falsi profeti e regime ateo, la Chiesa in Cina è nel buio»

    Il cardinale Joseph Zen, 88 anni ieri, spiega alla Nuova BQ la sofferenza in Cina della Chiesa, stretta tra il controllo del Partito comunista e la «cedevolezza di chi doveva infondere coraggio». Sulla Diocesi di Hong Kong, da un anno senza Vescovo, chiede che il Vaticano superi le ambiguità e prenda una decisione fondata su considerazioni religiose, anziché politiche. E sull’ex colonia avverte: «Rimane il pericolo di un disastro»