• BRUXELLES

    Libertà religiosa, la UE si ravvede sull'Inviato

    Dopo le tante proteste, la Commissione Europea è tornata indietro sulla decisione di abolire l'ufficio dell'Inviato speciale per la libertà religiosa. L'ufficio è ripristinato ma non si sa ancora se sarà riconfermato l'ottimo Jan Figel.

    • IL COMUNICATO

    Iustitia in Veritate: "Misure ingiuste contro il Covid"

    L’associazione Iustitia in Veritate con il comunicato "Per tornare a vivere", sottoscritto da personalità in ambito medico, parla di quanto avvenuto da febbraio ad oggi analizzando le paure su cui non si può fondare un impianto di misure coercitive: molto si dovrà discutere a riguardo del caos normativo-sanitario seguito alla diffusione del virus, ma ciò che risulta chiaro è la fine dell’emergenza che ha violato le regole della democrazia.

    • L'ANALISI

    Hong Kong, la Santa Sede si inchina al regime cinese

    Clamoroso episodio all'Angelus di ieri: fatto saltare all'ultimo momento l'intervento che papa Francesco avrebbe dovuto riservare alla situazione di Hong Kong. Pressioni cinesi o autocensura, la cosa non cambia: la Santa Sede sta sacrificando la sua libertà e quella dei cattolici cinesi e hongkonghesi, in vista di una normalizzazione dei rapporti con Pechino. E infatti lo storico Giovagnoli (Comunità di Sant'Egidio, molto influente sul Papa) spiega su Avvenire quanto ha ragione la Cina nel reprimere le proteste pro-democrazia.

    • BLACK LIVES MATTER

    Quell'odio immotivato contro san Junipero Serra

    Col pretesto della causa anti-razzista hanno abbattuto la statua di Junipero Serra (1713-1784) il francescano che evangelizzò la California. Percorse centinaia di chilometri per battezzare ed evangelizzare gli indio, seppe "andare incontro ai tanti imparando a rispettare le loro usanze" come disse Papa Francesco proclamandolo santo

    English Español
    • UFFICIO ABOLITO

    Libertà religiosa, all’Ue non interessa

    L’Unione europea abolisce l’ufficio dell’inviato speciale per la difesa della libertà religiosa, che dal 2016 era occupato da Jan Figel’, di cui da più parti veniva chiesta la riconferma. Una decisione politica, quella della Commissione guidata da Ursula von der Leyen, che stride con i dati drammatici sulle violazioni della libertà dei credenti in tutto il mondo e va in controtendenza al positivo, e rafforzato, impegno di Trump.

    • Libertà DI RELIGIONE IN CINA

    Uiguri, le accuse a Trump smentite dai fatti

    Trump ha firmato la legge che protegge i diritti degli uiguri, minoranza musulmana perseguitata dal regime comunista cinese. Gli Usa si dimostrano più attivi dei Paesi islamici stessi nella difesa della libertà dei musulmani. Ma, secondo il libro dei retroscena di Bolton, Trump non è lo stesso che avrebbe approvato la persecuzione degli uiguri?

    • L'INTERVISTA

    Così in Spagna il governo rosso perseguita i cattolici

    «Chiese bruciate e un sistematico piano di cacciata della fede dalla vita pubblica: così il governo Podemos-Psoe sta trasformando la Spagna in luogo di martirio per i cattolici». La Nuova Bussola Quotidiana intervista Maria Garcia, presidente dell'Osservatorio sulla libertà religiosa. «La Chiesa non vuole scontrarsi, teme la chiusura delle scuole, ma l'accordo di governo tra Sanchez e Iglesias prevede modifiche alla libertà della Chiesa». I cattolici bersaglio di anarchici, comunisti, satanisti e attivisti di estrema sinistra. Denunciare? «Sì, ma con la Polizia che interrompe le Messe come possiamo sentirci tutelati?».

    Español
    • Libertà DI ESPRESSIONE

    Anche Macron usa la "pandemia" per imbavagliare la Francia

    Approfittando dell'emergenza Covid-19 i governi progressisti stanno introducendo leggi liberticide. Mentre in Italia si discute il Ddl Zan, la Francia ha adottato una legge contro il discorso d'odio online come primo atto non legato alla pandemia: i social network decideranno quali contenuti eliminare anche se magari saranno legali. Molti hanno criticato il testo, ma una norma simile è passata anche in Germania.

    • IL DDL ZAN E L'EUROPA

    Leggi Lgbt liberticide: illusione da pifferaio magico

    Mentre i giornali intimidiscono chi avrebbe il compito di dire la verità sulla natura umana affiché taccia sul disegno di legge che mina la libertà di pensiero e di espressione in Italia, norme simili in Europa dimostrano conseguenze e scenari pericolosi. Fermiamoci prima che la bufala dell'"omofobia" dilaghi, altrimenti accadrà come ai bambini che seguirono il pifferaio magico. 

    • LETTERA E TWEET

    Trump e Viganò: un dialogo che legge la cronaca in chiave biblica

    Con un tweet il presidente americano Trump accoglie con entusiasmo la lettera dell'arcivescovo Carlo Maria Viganò, che parla di una battaglia furiosa in corso tra i figli delle tenebre e i figli della luce. Una lettura della cronaca attuale che si pone sulla stessa linea delle profezie di san Giovanni Paolo II e dei giudizi di Benedetto XVI. Viganò prende atto che in questo frangente il presidente Trump è l'unica autorità internazionale in grado di tenere testa a un potere mondiale liberticida, che ha approfittato della crisi del Covid e sta fomentando le rivolte negli Stati Uniti. Si preparano tempi ancora più duri.
    - ARGENTINA, IL VESCOVO CONTRO LA DERIVA AUTORITARIA, di Andrea Zambrano

    • AGUER/ARGENTINA

    Il vescovo tuona: “Stato autoritario e assurdità episcopali”

    “Assurdità dei vescovi che restano impunite e un governo autoritario che sospende la libertà con metodi autoritari”. Il vescovo argentino Hector Aguer è intervenuto durante questo periodo di pandemia, che in Latinoamerica sta conoscendo il suo momento più drammatico in termini di morti. Anche in Argentina, dove sta arrivando l’inverno, si stanno verificando le limitazioni alla libertà (di movimento, di pensiero, di culto) che hanno caratterizzato – e per certi versi caratterizzano – il lockdown in Italia.

    • L'ORDINE ESECUTIVO

    Così Trump punisce chi vìola la libertà religiosa

    L'ordine esecutivo firmato dal presidente Usa nel giorno in cui veniva attaccato dal vescovo della capitale per aver onorato san Giovanni Paolo II, stabilisce che i Paesi che violano la libertà religiosa saranno privati degli aiuti economici, saranno poi limitate le emissioni dei visti e aperte le porte ai perseguitati a causa della fede.