• SCHEGGE DI VANGELO

La certezza del dono di Dio

Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena (Gv 15, 11)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena». (Gv 15, 9-11)

Il discepolo che fedelmente e amorevolmente cerca di mettere in pratica quanto appreso da Gesù sa che questo è già un anticipo della gioia che sarà sempre più piena in Paradiso. E se la malattia, il dolore, la fatica, gli imprevisti sembreranno portarci via la gioia, possiamo essere certi che non era la vera gioia data da Cristo. Infatti la vera gioia non può sparire per cause esterne a noi. Solo il peccato che nasce dal nostro interno e ottiene il nostro consenso può portarci via la gioia che è dono di Dio per chi gli è fedele. Per questo la croce non solo non ci allontana da Cristo, ma anzi ci avvicina ancora di più a Lui se l'accettiamo con fede.