• COVID E PROPAGANDA

    Covid in Brasile: epidemia mediatica contro Bolsonaro

    Non passa giorno che non si parli della strage da Covid nel Brasile di Jair Bolsonaro. Ma lo "merita"? Se, in termini assoluti, è secondo per numero di morti, rispetto alla sua popolazione la situazione non appare così drammatica. Peggio del Brasile c'è l'Italia e gran parte dell'Europa. Si tratta come sempre di informazione politica.

    • TEMPI DI COVID

    "Lo scientismo è la vera minaccia", parola di Sermonti e Popper

    Il grande genetista Giuseppe Sermonti e il filosofo Karl Popper erano d'accordo nel criticare una certa tendenza della scienza a diventare una sorta di religione, tentativo di porsi come utopistica soluzione di tutti i problemi. È il rischio evidente che vediamo oggi nell'affronto della pandemia e del tema vaccini.

    • DOGMI LAICI

    Un'altra Pasqua da reclusi. Ma non ci sono prove che il lockdown salvi vite

    L’Italia è pronta per una nuova stagione di chiusure. Anche dopo la scadenza di questo ultimo decreto, il 6 aprile, se ne attende un altro che impone zone rosse e arancioni in tutte le regioni. La domanda sull’efficacia del lockdown pare non porsela proprio nessuno.  Eppure un anno di esperienza in tutti i Paesi industrializzati del mondo parrebbe suggerire che non vi sia troppa differenza fra quegli Stati che hanno chiuso le loro popolazioni in casa e quelle che le hanno lasciate libere. Lo suggerisce anche uno studio comparato pubblicato a gennaio sullo European Journal of Clinical Investigation, totalmente ignorato dai nostri decisori. 

    • COVID E PROPAGANDA

    AstraZeneca è di destra o di sinistra? La politicizzazione della medicina

    La doccia è di sinistra, il bagno è di destra, cantava Giorgio Gaber in tempi in cui tutto era politica. Oggi, in tempi di Covid, l’idrossiclorochina è di destra e la mascherina di sinistra. E il vaccino? Purtroppo non è più possibile distinguere la politica dalla medicina.

    • TRAGEDIA E PREGIUDIZI

    Fukushima, le rinnovabili uccisero già più del nucleare

    Le rinnovabili, a Fukushima, hanno ucciso più del nucleare? Ovviamente, detto così, è una provocazione. Ma è vero. L'incidente nucleare di Fukushima ha provocato una sola vittima accertata. Già il cedimento di una diga di una centrale idroelettrica (una delle fonti rinnovabili) ha causato più morti. E fu il terremoto/tsunami la vera tragedia. 

    • RISCALDAMENTO GLOBALE

    Un lockdown ogni due anni fa bene al clima. Non all'uomo

    Un lockdown ogni due anni. Perché, nel 2020, abbiamo doppiato un obiettivo annuale di riduzione di emissioni di CO2 previsto dagli accordi di Parigi. Lo attesta uno studio di Nature Climate Change. Che però non suggerisce di ripetere l'esperienza, ma di ottenere lo stesso risultato con una politica energetica verde. Costi umani e materiali?

    English Español
    • RINNOVABILI

    Blackout in Texas, il freddo congela il Green New Deal

    Un’ondata di gelo sta mettendo in ginocchio gli Stati Uniti meridionali. Il Texas aggiunge, di suo, un altro problema: un blackout che, nel momento della sua massima espansione, ha lasciato senza corrente elettrica 5 milioni di cittadini. Colpa delle rinnovabili? Aziende ed esperti dicono di no. Ma i dati suggeriscono: sì, colpa delle rinnovabili.

    • OMS

    Covid a Wuhan da ottobre 2019, l'ipotesi taciuta

    E se il Covid-19 stesse circolando nella Cina centrale già dall'ottobre 2019? È solo un'ipotesi, ma la squadra di esperti inviata dall'Oms a Wuhan, luogo di origine della pandemia, sta pensandoci anche se non ha ancora prove sufficienti a dimostrarla. La Cina fa di tutto per negarlo. E in un anno potrebbe aver celato tutte le prove utili. 

    • INTERVISTA/GUIDO VIGNELLI

    Ecologismo come religione, il nuovo culto mondialista

    Da non confondere con il vecchio ambientalismo (di stampo conservatore), l'ecologismo, nato dal fallimento del progressismo, propone una svolta antropologica in cui l'uomo si auto-annienta a favore del pianeta. Ora sta cogliendo l'opportunità della pandemia per imporre il suo "Great Reset". Intervista a Guido Vignelli, autore di Da Dio al bio. L'ecologismo come religione del Nuovo Ordine Mondiale

    • CLIMA

    Accordi di Parigi, grandi costi ma nessuna efficacia

    Gli Usa rientrano negli Accordi di Parigi e, giustamente, si interrogano sui costi. Ma al di là del fatto che non è ancora certo che il cambiamento climatico sia controllabile dall'uomo, tutte le convenzioni mondiali promosse dall'Onu sono risultate inefficaci, perché nessuno può realmente sanzionare chi non le rispetta.

    • ECOLOGISMO

    Quasi-blackout europeo: segnale di allarme per le rinnovabili

    Pochi se ne sono accorti, specie fra i non addetti ai lavori. Ma venerdì 8 gennaio scorso abbiamo rischiato di rimanere tutti al buio. Per “tutti”, in questo caso, si intende in tutta l’Europa continentale. Ci siamo salvati soprattutto grazie all'intervento di tante centrali nucleari e termiche. Quelle che l'Ue vorrebbe eliminare a favore delle rinnovabili.

    • CONTINENTE NERO

    Vaccinare gli africani? I problemi sono le sanità locali

    All'inizio della pandemia di Covid-19 si prevedeva che l'Africa sarebbe stata quella più colpita. Previsione sbagliata. Ora le organizzazioni internazionali si danno la priorità di vaccinare l'Africa. Il problema non sarà nell'approvigionamento. Anche gli Stati africani stanno comprando dosi in grandi quantità. Il problema è nell'organizzazione locale.

    English Español